Loading the content... Loading depends on your connection speed!

Telefono: 049 836 0703
Carrello - 0,00

Nessun prodotto nel carrello.

Difficoltà maschile al concepimento

Problematica legata alla scarsa vitalità degli spermatozoi o ad una vera e propria oligospermia. Ad alterare la normale produzione di spermatozoi possono concorrere diversi fattori, tra cui un’alimentazione monotona e non equilibrata (carente in primo luogo di vitamine, minerali, acidi grassi essenziali e proteine), l’abitudine al fumo e l’esposizione ad agenti chimici (quali innanzitutto ftalati e bisfenolo A) che si comportano come sostanze alteranti endocrine perché interferiscono con l’attività delle ghiandole del corpo, incluse quelle sessuali.
A questo scopo lo Zinco e gli amminoacidi Arginina e la Glutammina favoriscono la produzione di sperma nei tubuli seminiferi e anche il fungo Cordyceps già menzionato, oltre a dare vigore sessuale, favorisce la fertilità maschile. Gli antiossidanti poi, soprattutto l’ astaxantina, svolgono un ruolo fondamentale nel ridurre i radicali liberi che agiscono inibendo l’ enzima inibina b, responsabile dell’inibizione dell’fsh (ormone follicolo stimolante) che a sua volta stimola invece la produzione di spermatozoi nell’uomo ( e di follicoli maturi nella donna.)

Lo Zinco è un minerale necessario allo sviluppo e al buon funzionamento degli organi riproduttivi, oltre ad essere un componente fondamentale dell’enzima SOD (superossidodismutasi), il più potente antiossidante di cui disponiamo, oltre che essere fondamentale per il corretto funzionamento del sistema immunitario. Lo zinco infatti è naturalmente presente a livello del tessuto prostatico, dove svolge un’azione normalizzante e antinfiammatoria, ed è fondamentale per il corretto sviluppo degli organi riproduttivi.

Diverse evidenze scientifiche hanno provato che l’impiego di zinco ha un’azione positiva sulla formazione degli spermatozoi, ancor più se in abbinamento all’acido folico (vitamina B9). Per una corretta supplementazione di zinco è in genere consigliato assumere almeno 30 milligrammi di minerale al giorno. Indipendentemente dal ruolo specifico di zinco e acido folico, incrementare l’apporto di frutta e verdura, ricche di antiossidanti naturali, aiuta a proteggere le ghiandole sessuali maschili dallo stress ossidativo, che è causa danni cellulari in tutti i distretti dell’organismo e che è nocivo anche per il delicato equilibrio ormonale.

La Glutammina costituendo l’aminoacido più abbondante del corpo umano necessita una adeguata concentrazione e la sua richiesta può aumentare sensibilmente in corso di stress, traumi chirurgici, ustioni, tumori o esercizio fisico particolarmente intenso.
La glutammina è ampiamente presente sia in prodotti di origine animale, come le carni, il pesce, le uova ed i prodotti caseari, sia in prodotti vegetali. La glutammina svolge diverse funzioni biologiche: escrezione dei residui azotati (del metabolismo proteico), sintesi di nucleotidi del DNA, sintesi di molecole attive come la glucosammina e il glutatione (antiossidante), funzionalità del sistema immunitario (come supporto energetico a linfociti e macrofagi), sostegno all’attività cerebrale per la sua conversione in glutammato, mantenimento e aumento della massa muscolare per effetto stimolante dell’ormone GH. Per queste sue proprietà antiossidanti, anticataboliche e stimolanti l’ormone della crescita, la glutammina può essere un valido supplemento in soggetti molto stressati, in iperallenamento o con patologie in atto, in aggiunta ad integratori più specifici per la sfera sessuale vera e propria.

 

Iscriviti alle Newsletters

Rimani sempre aggiornato sulle nostre offerte

Email
 Confermo di aver preso visione dell'informativa sulla privacy
Mobile version: Enabled